Ghigo Roli fotografo


Prospettive

La rappresentazione dello spazio prospettico nell’arte. Architetture dipinte, trompe-l’oeil, anamorfosi, sfondati e altre virtuose illusioni nella pittura dall’antichità ai giorni nostri. Affreschi del Bergamasco, Tiepolo, Veronese, Andrea Pozzo, Carlo Santner, Giovan Battista Carlone, Andrea Ansaldo, Valerio Castello, Baldassarre Peruzzi e molti altri.

20202_122.jpg
Ferrara, Castello Estense (detto anche Castello di San Michele): particolare del soffitto della sala dell'Aurora: "Il Giorno". Opera di Ludovico Settevecchi.La sala, già stanza privata di Ercole II, era conosciuta nel Cinquecento come camera dello specchio. Da essa prende il nome l'intero appartamento di rappresentanza voluto da Alfonso II.Le scene proposte nella volta di questa sala vengono oggi generalmente interpretate come un'allegoria della vita umana.

Ferrara, Castello Estense (detto anche Castello di San Miche...

20202_121.jpg
Ferrara, Castello Estense (detto anche Castello di San Michele): particolare del soffitto della sala dell'Aurora: "Aurora", con il carro del Sole. Opera di Bastianino.La sala, già stanza privata di Ercole II, era conosciuta nel Cinquecento come camera dello specchio. Da essa prende il nome l'intero appartamento di rappresentanza voluto da Alfonso II.Le scene proposte nella volta di questa sala vengono oggi generalmente interpretate come un'allegoria della vita umana.

Ferrara, Castello Estense (detto anche Castello di San Miche...

20202_119.jpg
Ferrara, Castello Estense (detto anche Castello di San Michele): particolare del soffitto della sala dei Giochi, "La danza delle Stagioni". Gli affreschi sono su progetto e disegni di Pirro Ligorio.

Ferrara, Castello Estense (detto anche Castello di San Miche...

20202_117.jpg
Ferrara, Castello Estense (detto anche Castello di San Michele): particolare del soffitto della sala dei Giochi, "Il Pancrazio (fusione di lotta e pugilato". Gli affreschi sono su progetto e disegni di Pirro Ligorio. La realizzazione di questo è di Leonardo da Brescia.

Ferrara, Castello Estense (detto anche Castello di San Miche...

20202_111.jpg
Ferrara, Castello Estense (detto anche Castello di San Michele): particolare del soffitto della sala dei Giochi, "La danza pirrica". Gli affreschi sono su progetto e disegni di Pirro Ligorio. La realizzazione di questo è di Ludovico Settevecchi.

Ferrara, Castello Estense (detto anche Castello di San Miche...

20202_109.jpg
Ferrara, Castello Estense (detto anche Castello di San Michele): particolare del soffitto della sala dei Giochi, "Il gioco della palla al bracciale". Gli affreschi sono su progetto e disegni di Pirro Ligorio. La realizzazione di questo è di Ludovico Settevecchi.

Ferrara, Castello Estense (detto anche Castello di San Miche...

20202_108.jpg
Ferrara, Castello Estense (detto anche Castello di San Michele): particolare del soffitto della sala dei Giochi, "Il gioco dei cerchi con tintinnabuli". Gli affreschi sono su progetto e disegni di Pirro Ligorio. La realizzazione di questo è di Ludovico Settevecchi.

Ferrara, Castello Estense (detto anche Castello di San Miche...

20202_106.jpg
Ferrara, Castello Estense (detto anche Castello di San Michele): particolare del soffitto della sala dei Giochi, "Il trigonale (giochi di destrezza con la palla". Gli affreschi sono su progetto e disegni di Pirro Ligorio. La realizzazione di questo è di Ludovico Settevecchi.

Ferrara, Castello Estense (detto anche Castello di San Miche...

20202_105.jpg
Ferrara, Castello Estense (detto anche Castello di San Michele): particolare del soffitto della sala dei Giochi, "La lotta". Gli affreschi sono su progetto e disegni di Pirro Ligorio. La realizzazione di questo è di Leonardo da Brescia.

Ferrara, Castello Estense (detto anche Castello di San Miche...

20202_104.jpg
Ferrara, Castello Estense (detto anche Castello di San Michele): particolare del soffitto della sala dei Giochi, "Il nuoto". Gli affreschi sono su progetto e disegni di Pirro Ligorio. La realizzazione di questo è di Leonardo da Brescia.

Ferrara, Castello Estense (detto anche Castello di San Miche...

20201_0194.jpg
Mantova, Palazzo D'Arco, Sala dello Zodiaco: il segno della Vergine. Affresco di Giovan Maria Falconetto, 1515 circa.

Mantova, Palazzo D'Arco, Sala dello Zodiaco: il segno della...

20201_0193.jpg
Mantova, Palazzo D'Arco, Sala dello Zodiaco: il segno del Leone con Diana Efesina posta su sette scalini, due cervi e un satiro derivato da un sarcofago oggi a Bleinheim Palace. Sullo sfondo, l'Arco degli Argentari e Ercole in lotta contro il leone Nemeo. Affresco di Giovan Maria Falconetto, 1515

Mantova, Palazzo D'Arco, Sala dello Zodiaco: il segno del Le...

20201_0183.jpg
Mantova, Palazzo D'Arco, Sala dello Zodiaco: il segno dei Gemelli, con gli Argonauti guidati dalla Fortuna che approdano al tempio di Nettuno (sezione della Basilica di S. Vitale a Ravenna). Leda col cigno. In primo piano: Due figure maschili. Affresco di Giovan Maria Falconetto, 1515 circa.

Mantova, Palazzo D'Arco, Sala dello Zodiaco: il segno dei Ge...

20201_0177.jpg
Mantova, Palazzo D'Arco, Sala dello Zodiaco: il segno del Cancro, con Ercole che combatte l'Idra di Lerna osservato da Giunone. Sullo sfondo: il Colosseo. Affresco di Giovan Maria Falconetto, 1515 circa.

Mantova, Palazzo D'Arco, Sala dello Zodiaco: il segno del Ca...

20201_0112.jpg
Mantova, Palazzo Ducale (residenza dei Gonzaga), Sala di Troia: Aiace difende il cadavere di Patroclo durante la guerra di Troia. Affreschi di Giulio Romano e aiuti (1538 - 1539).

Mantova, Palazzo Ducale (residenza dei Gonzaga), Sala di Tro...

20201_0100_b.jpg
Mantova, Palazzo Ducale (residenza dei Gonzaga), Sala di Troia: veduta della Sala. Affreschi di Giulio Romano e aiuti (1538 - 1539).Gli affreschi della sala raccontano la storia della città.

Mantova, Palazzo Ducale (residenza dei Gonzaga), Sala di Tro...

20201_0062a.jpg
Mantova, Palazzo Te  (Residenza estiva dei Gonzaga), Sala dei Giganti:  veduta della parete Ovest. Affreschi di Giulio Romano e aiuti, 1532 - 1534.

Mantova, Palazzo Te (Residenza estiva dei Gonzaga), Sala de...

20201_0061.jpg
Mantova, Palazzo Te  (Residenza estiva dei Gonzaga), Sala dei Giganti:  veduta della volta, con Giove che, circondato dalle altre divinità dell'Olimpo, scaglia fulmini sui Giganti causandone la rovina. Affreschi di Giulio Romano e aiuti, 1532 - 1534.

Mantova, Palazzo Te (Residenza estiva dei Gonzaga), Sala de...

20201_0060b.jpg
Mantova, Palazzo Te  (Residenza estiva dei Gonzaga), Sala dei Giganti:  veduta della volta e delle pareti Sud e Ovest, con Giove che, circondato dalle altre divinità dell'Olimpo, scaglia fulmini sui Giganti causandone la rovina. Affreschi di Giulio Romano e aiuti, 1532 - 1534.

Mantova, Palazzo Te (Residenza estiva dei Gonzaga), Sala de...

20200_0294.jpg
Parma, Soragna, Rocca Meli Lupi: Sala BaglioneLa sala del Baglione, o “delle grottesche” , è detta così perché fu affrescata dal pittore cremonese Cesare Baglione (sec. XVI), che trovò la sua espressione artistica più efficace nella rappresentazione delle cosiddette “grottesche”, un particolare genere di ornati ispirato alle decorazioni pompeiane. Gli affreschi sono perfettamente conservati e sono molto interessanti soprattutto per l'estrema originalità dell'espressione pittorica. Al centro della volta lo stemma dei Farnese e dei Duchi di Parma e Piacenza; nelle lunette si possono osservare invece dei paesaggi di buona fattura.

Parma, Soragna, Rocca Meli Lupi: Sala BaglioneLa sala del Ba...

20200_0292.jpg
Parma, Soragna, Rocca Meli Lupi: veduta della Sala degli Stucchi,  grande Salone quadrato la cui fastosa decorazione, perfetta testimonianza del più caratteristico barocco di fine '600, è dovuta all'opera di Ferdinando e Francesco Galli, detti i 'Bibiena', che hanno dipinto il soffitto con scene della gloriosa storia della famiglia Meli Lupi e delle loro vittorie contro gli ottomani, sia al servizio dell'Impero, sia della Repubblica Veneta (ai quattro angoli della Sala sono presenti, alternati, i simboli dell'Aquila imperiale e del Leone di San Marco sopra una testa di turco). Pregevoli le pitture contornate da stucchi, sempre opera dei Bibiena, nonché le scene di gusto classico che ornano le pareti dello stesso salone.

Parma, Soragna, Rocca Meli Lupi: veduta della Sala degli Stu...

20200_0279.jpg
Parma, San Secondo, Rocca dei Rossi,  soffitto della Sala di Adone. Particolare del finto loggiato con cippo funerario di Giovanni De' Medici. Affreschi di ignoto, forse Orazio Samacchini, sec. XVI.

Parma, San Secondo, Rocca dei Rossi, soffitto della Sala di...

20200_0274.jpg
Parma, San Secondo, Rocca dei Rossi,  soffitto della Sala di Adone. Particolare del finto loggiato con cippo funerario di Giovanni De' Medici. Affreschi di ignoto, forse Orazio Samacchini, sec. XVI.

Parma, San Secondo, Rocca dei Rossi, soffitto della Sala di...

20200_0271.jpg
Parma, San Secondo, Rocca dei Rossi, soffitto della Sala di Adone: particolare del finto loggiato. Affreschi di ignoto, forse Orazio Samacchini, sec. XVI.

Parma, San Secondo, Rocca dei Rossi, soffitto della Sala di...

20200_0267.jpg
Parma, San Secondo, Rocca dei Rossi,  soffitto della Sala di Adone. Particolare del finto loggiato con cippoi funerario di Federico Gonzaga, Duca di Mantova. Affreschi di ignoto, forse Orazio Samacchini, sec. XVI.

Parma, San Secondo, Rocca dei Rossi, soffitto della Sala di...

20200_0263.jpg
Parma, San Secondo, Rocca dei Rossi: il soffitto della Sala di Adone. Nel riquadro al centro dello "sfondato": Morte di Adone.Affreschi di ignoto, forse Orazio Samacchini, sec. XVI.

Parma, San Secondo, Rocca dei Rossi: il soffitto della Sala...

20200_0251.jpg
Parma, San Secondo, Rocca dei Rossi: il soffitto della Sala di Adone. Nel riquadro al centro dello sfondato: Morte di Adone. Ai lati, nel finto loggiato: cippi funerari di membri delle famiglie Rossi, Gonzaga, Riario e Medici. Affreschi di ignoto, forse Orazio Samacchini, sec. XVI.

Parma, San Secondo, Rocca dei Rossi: il soffitto della Sala...

20200_0251_BN.jpg
San Secondo, Rocca dei Rossi: il soffitto della Sala di Adone. Nel riquadro al centro dello "sfondato": Morte di Adone. Ai lati, nel finto loggiato: cippi funerari di membri delle famiglie Rossi, Gonzaga, Riario e Medici. Affreschi di ignoto, forse Orazio Samacchini, sec. XVI.

San Secondo, Rocca dei Rossi: il soffitto della Sala di Adon...

20200_0248.jpg
Parma, San Secondo, Rocca dei Rossi: il soffitto della Sala delle Gesta Rossiane. Al centro: Pier Maria Rossi riceve la decorazione dell'Ordine di S.Michele. Affreschi di Cesare Baglione, Jacopo Bertoia  e altri ca. 1570.

Parma, San Secondo, Rocca dei Rossi: il soffitto della Sala...

20200_0208.jpg
Parma, San Secondo, Rocca dei Rossi: veduta della Sala delle Gesta Rossiane. Al centro del soffitto: Pier Maria Rossi riceve la decorazione dell'Ordine di S.Michele. Affreschi di Cesare Baglione, Jacopo Bertoia  e altri ca. 1570.

Parma, San Secondo, Rocca dei Rossi: veduta della Sala delle...